Come aumentare le difese immunitarie con la vitamina C

Avere un sistema immunitario forte è la migliore difesa contro batteri patogeni, germi, virus, tossine e sostanze nocive. Grazie alla sua potente azione antiossidante, immunostimolante, antinfiammatoria e antivirale, la vitamina C aiuta a rafforzare le difese immunitarie, stimolando la produzione di anticorpi. 

Proprietà della vitamina C

La vitamina C è una molecola fondamentale per l’organismo. Oltre a stimolare il sistema immunitario, aiuta a:

  • contrastare l’azione nociva dei radicali liberi;
  • bilanciare i livelli di vitamina E;
  • abbassare i livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue; 
  • favorire la rigenerazione dei tessuti danneggiati e la guarigione delle ferite;
  • prevenire le emorragie capillari;
  • migliorare l’assorbimento del ferro e dell’acido folico;
  • favorire la formazione degli acidi biliari.

La vitamina C è anche un valido rimedio naturale per contrastare la stanchezza e ridurre lo stress fisico ed emotivo.

Come assumere vitamina C con l’alimentazione

Appartenente al gruppo delle vitamine idrosolubili, la vitamina C – o acido ascorbico – non viene autoprodotta dall’organismo e deve essere assunta con l’alimentazione o ricorrendo all’uso di integratori.

La vitamina C è offerta generosamente dalla natura e si trova soprattutto nella frutta e nella verdura cruda. La dose giornaliera consigliata è di 75 milligrammi per le donne e 90 milligrammi per gli uomini.

La vitamina C si trova prevalentemente nei frutti aciduli, tra cui:

  • kiwi, preziosa fonte di vitamina C, con ben 85 milligrammi contenuti ogni 100 grammi di prodotto;
  • agrumi: arance bionde e rosse, pompelmi, limoni, mandarini e clementine;  
  • ribes, ricchi anche di vitamina A ed E e cumarina, sostanza anticoagulante che aiuta a prevenire la trombosi;
  • uva, ricca anche di vitamine del gruppo B e A e di sali minerali, tra cui zinco, potassio, magnesio, ferro;
  • ciliegie, dalla potente azione depurativa, disintossicante, diuretica e antireumatica;
  • mele, che aiutano a combattere i radicali liberi;
  • fragole: 100 grammi contengono 54 milligrammi di vitamina C.

La vitamina C abbonda anche nelle verdure fresche, negli ortaggi e nei tuberi, come cime di rapa, lattuga, rucola, radicchio, spinaci crudi, broccoli, cavoli, cavolfiori, prezzemolo, pomodori, peperoncini piccanti e patate. I peperoni rossi e gialli, a parità di peso, contengono 5 volte più vitamina C di un’arancia. 

Come aumentare le difese immunitarie con la vitamina C
Torna su